-->

20:07

COME SI PRODUCE L'ENERGIA ELETTRICA

È evidente l’importanza che assume agli effetti dello sviluppo della vita civile ed industriale di una regione la disponibilità di energia in una forma facilmente trasformabile in calore, in lavoro meccanico, in energia chimica, in luce o in altre richieste utilizzazioni. Allo stato attuale una delle forme di energia che meglio si presta alle esigenze suddette è l’energia elettrica per la sua facilità di trasformazione, per la possibilità di trasmissione a lunghissime distanze, per la sua facile divisibilità e per la sua affidabilità. Pertanto, la maggior parte delle energie economicamente utilizzabili vengono trasformate in energia elettrica o immediatamente alla sorgente o dopo un trasporto nella loro
forma originale, verso i centri di utilizzazione. Dato che ancora i generatori magnetofluidodinamici (nei quali si ha una conversione diretta da energia termica e meccanica in energia elettrica) sono in fase di ricerca, si può senz'altro affermare che la totalità dell’energia elettrica prodotta nelle centrali elettriche è dovuta agli alternatori. Le centrali si classificano in base all'energia primaria utilizzata; le forme di energia primaria oggi economicamente utilizzabili sono:
-  Energia Idraulica, utilizzata dalle centrali Idroelettriche 
-  Energia Termica, utilizzata delle centrali Termoelettriche 
-  Energia Eolica,  sfruttata in zone battute dal vento lontano dalle altre centrali
-  Energia da Biomasse, anch'essa utilizzata  dalle centrali Termoelettriche
-  Energia Solare, utilizzata dalle centrali a Specchi Solari, e Pannelli fotovoltaici
-  Energia Nucleare, che non appartiene alle forme di energia primaria

CENTRALE  IDROELETTRICA
Ad eccezione delle centrali fotovoltaiche, le altre centrali sono dotate di Turbine, Alternatori, o Dinamo elementi fondamentali per la produzione dell'energia elettrica.
La turbina è una macchina rotante che sfrutta l’energia cinetica provocata dal vapore in pressione o da un getto d’acqua per generare la rotazione di un albero.

TURBINA

L’alternatore è una macchina che, posta in rotazione dalla turbina, genera energia elettrica.


ALTERNATORE


La dinamo è un generatore di energia elettrica come l’alternatore, essa però genera energia in tensione continua mentre l’alternatore genera energia in tensione alternata.
- continua= valore costante nel tempo
- alternata= valore che cambia nel tempo alternando i valori elle estremità dei conduttori



LE UNITA’ PRINCIPALI DI MISURA
Potenziale elettrico (Volt)
Unità di misura della differenza di potenziale elettrico e della forza elettromotrice, simbolo V, pari alla differenza di potenziale alle estremità di un conduttore che, percorso dalla corrente di 1 ampere, dissipa la potenza di 1 watt. (chiamata anche tensione)
Intensità di corrente (Ampere)

L'intensità di corrente I è definibile come la quantità di carica elettrica che attraversa una sezione di un conduttore nell'unità di tempo. L'intensità di corrente è una grandezza scalare, l'unità di misura è l'ampere (A) e si misura con l'amperometro.
Potenza (Watt)

In fisica, la potenza quantifica il trasferimento, la produzione e l'utilizzo dell’energia. È definita operativamente come la variazione di lavoro nell'unità di tempo.
Nel SI la potenza si misura in watt, come rapporto tra unità di energia in joule e unità di tempo in secondi.


STRUMENTI DI MISURA

TORNA ALLA HOME ELETTRICITA'


Nessun commento:

Posta un commento

grazie per aver commentato